pubblicitŗ 333.10.77.384

Categoria | Territorio

Di Schiavi si scaglia contro l’autovelox di Macchia D’Isernia. Multe illegali per il 126 bis

Redazione - Pubblicato il 26 dicembre 2013

Turdò e Di Schiavi in un sopralluogo a Macchia D'Isernia

ASSOCIAZIONE SINDACALE F.I.A.D.E.L.

feliciantonio.f@libero.it

   Via Tintoretto,1     86170 ISERNIA      Telefax. 086526039           Cell. 3683267134

Isernia, 23.12.2013

Al Sindaco (Nicolina Del Bianco)

Presso Comune di ¬†¬†¬†¬† MACHIA D‚ÄôISERNIA ‚Äď Fax 086555220

Al Prefetto di Isernia (Filippo Piritore)

.                              Al Dirigente dell’Area III РViceprefetto Aggiunto (Antonio Incollingo)

Tutti presso Prefettura di  I S E R N I A      Fax n. 0865445666

.                                          Al Ministro dell’Interno  Piazza del Viminale Р00185 R O M A 

Fax n. 0646549832

     p. c.      Al Capo di Gabinetto del Ministro dell’Interno Piazza del Viminale Р00185  R O M A               

Fax n. 0646549467

 

 

OGGETTO: Verbali illegittimi emessi dal Comune di Macchia d’Isernia. Revoca in autotutela.

 

 

Il sottoscritto Feliciantonio Di Schiavi, in quanto Segretario Regionale dell’Associazione Sindacale F.I.A.D.E.L. per il Molise,

Premesso che

il Comune di Macchia d’Isernia in accordo con la Prefettura di Isernia e con la Ditta che gestisce gli Autovelox, ha installato abusivamente un autovelox fisso lungo la SS. 85 Venafrana e la Polizia Municipale eleva verbali a carico dei cittadini;

negli stessi verbali la stessa Polizia Municipale afferma testualmente che ‚ÄúN. B. L‚ÄôObbligo di comunicazione dei dati del conducente entro 60 giorni, ai sensi dell‚Äôarticolo 126-bis, comma 2, del C.d.s., in caso di ricorso avverso il presente verbale, decorre dalla data di notifica del provvedimento con cui si sono conclusi i rimedi giurisdizionali o amministrativi previsti dalla legge‚ÄĚ;

incredibilmente, la Polizia Municipale, smentendo se stessa ed in violazione di legge ed arrecando ingiusto danno patrimoniale e non ai cittadini, eleva a carico di persone che hanno presentato ricorso avverso i verbali, l‚Äôulteriore verbale per violazione dell‚Äôart. 126 bis del CDS, per la complessiva somma di Euro 297,00, perch√©, ‚Äúsenza giustificato motivo non ottemperava all‚Äôinvito di fornire, entro 60 gg. dalla data di notifica, informazioni sui dati personali e sulla patente di guida‚ÄĚ di colui che conduceva il veicolo.

           Quindi, prima dice che in caso di ricorso i cittadini non devono comunicare nulla e poi eleva a loro carico il verbale.

Tanto premesso si chiede al Sindaco in indirizzo di revocare immediatamente e senza indugio alcuno gli illegittimi verbali emessi dalla Polizia Municipale a carico di chi entro i termini ha proposto ricorso.

           Al Prefetto ed al suo Vice Prefetto si chiede di intervenire immediatamente presso il Comune di Macchia d’Isernia con provvedimenti tesi a stroncare tale comportamento illegittimo che sta causando danni alla popolazione.

Questa Associazione Sindacale, nella sua sede di Isernia Via XXIV maggio, n. 65, rimane a disposizione di tutte le persone colpite dall’ingiusto ed illegittimo provvedimento per fare ricorso presso le competenti sedi.

 

 

Associazione Sindacale F.I.A.D.E.L. di Isernia

(Feliciantonio Di Schiavi)

OknotizieFacebookTwitterSegnaloDeliciousDiggShare
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un commento

Spam Protection by WP-SpamFree

This movie requires Flash Player 9
This movie requires Flash Player 9

Archivio Mensile

Categorie