pubblicit 333.10.77.384

Categoria | Sport

Un Catania arrembante non sfonda contro il Verona

Redazione - Pubblicato il 15 dicembre 2013

Catania-Verona 0-0: occasione sprecata per i siciliani

Toni duella con Legrottaglie

 

 

Catania-Verona 0-0: occasione sprecata per i siciliani

I rossoazzurri disputano un grande primo tempo, fatto di voglia e tante azioni offensive. Ma non concretizzano le occasioni da rete, anche grazie al portiere Rafael. Ripresa più equilibrata di FEDERICO SALA

 

 

CATANIA  -  Dopo tre sconfitte consecutive, il Catania torna a fare punti in casa. Purtroppo per De Canio e i suoi, è solo uno quello conquistato contro il Verona. Gli etnei hanno dominato per tutto il primo tempo senza però concretizzare le tante azioni offensive. Merito della difesa ospite e del portiere Rafael. Secondo tempo più equilibrato invece, colpa anche della stanchezza.
CATANIA ARREMBANTE  -  De Canio schiera un 4-3-3 con Frison in porta, difesa a quattro con Peruzzi, Legrottaglie, Spolli e Alvarez; in mezzo al campo c’è Guarente. Attacco affidato a Castro, Leto e Barrientos. Mandorlini, privo dell’infortunato Jorginho, risponde col medesimo modulo: in difesa torna Cacciatore, mentre Moras rimpiazza Gonzalez. Romulo avanza a centrocampo e insieme a lui ci sono Donati e Halfredsson. In attacco Iturbe, Toni e Juanito Gomez. Panchina per l’ex rossoazzurro Martinho. Parte forte il Catania che colleziona corner e al 3′ trova Rafael pronto su un bel tiro da fuori di Izco. Il Verona soffre, gioca a ritmi bassi e il centrocampo non fa il filtro che Mandorlini vorrebbe.
CI PENSA RAFAEL  -  Così il Catania non rischia niente e può attaccare. Grossa chance al minuto 18: assist di Barrientos e tiro di Leto in area, da ottima posizione, a botta sicura. Rafael respinge. Quindi arriva in corsa Peruzzi che però conclude sul fondo. Al 34′ è ancora il portiere gialloblù a salvare i suoi dallo svantaggio: punizione di Barrientos e Alvarez sfiora la

palla di testa, nell’area piccola, ma Rafael è pronto e respinge. Il Verona non reagisce e subisce le iniziative rossoazzurre che spesso vengono interrotte da Moras e Maietta, sempre attenti. L’unico break scaligero lo vediamo al 43′ con uno scambio tra Toni e Gomez, ma Juanito viene fermato in area per offside. FINALMENTE VERONA  -  Il Verona che inizia il secondo tempo è il medesimo visto nei primi 45′ solo per quanto riguarda gli uomini. Perché lo spirito è invece diverso e finalmente i gialloblù decidono di provare a offendere per non subire più così pesantemente le iniziative dei padroni di casa. Iturbe viene spostato sulla sinistra dove trova più spazio contro Peruzzi. Al 6′ lo stesso Iturbe batte una punizione, in area Gomez devia verso la porta ma è Toni a respingere sul fondo, davanti alla porta. Due minuti dopo ci prova da fuori Halfredsson, non trovando la porta di un nulla. EQUILIBRIO  -  Il Catania, sorpreso dall’inizio di ripresa ospite, si scuote e al 9′ Castro va sul fondo ma in area non trova compagni pronti alla deviazione vincente. I tecnici iniziano a fare le sostituzioni di rito e la partita diventa equilibrata. Il Catania prova ancora a sfondare, ma trova la densità difensiva scaligera che spesso e volentieri intercetta le verticalizzazioni siciliane. Restano da segnalare alcuni spunti di Castro da una parte e di Iturbe dall’altra, ma i portieri corrono rischi minimi.
Catania-Verona 0-0 (0-0). Catania (4-3-3): Frison 6, Peruzzi 5,5 (45′ st Monzon sv), Legrottaglie 6,5, Spolli 6,5, Alvarez 6, Izco 6, Guarente 5,5, Plasil 6, Barrientos 6,5 (38′ st Keko sv), Leto 5,5 (30′ st Bergessio sv), Castro 6,5. (21 Andujar, 35 Ficara, 5 Rolin, 24 Gyomber, 33 Capuano, 7 Tachtsidis, 20 Freire, 23 Boateng, 32 Petkovic). All.: De Canio 6.5. Verona (4-3-3): Rafael 7, Cacciatore 5,5, Moras 7 (33′ st Marques sv), Maietta 6,5, Agostini 6, Romulo 5,5, Donati 5,5 (39′ st Laner sv), Hallfredsson 6, Iturbe 6, Toni 5,5, Gomez 5 (23′ st Donadel 6). (31 Mihaylov, 12 Nicolas, 13 Bianchetti, 3 Albertazzi, 16 Rubin, 30 Donadel, 6 Martinho, 26 Sala, 7 Longo, 8 Cacia). All.: Mandorlini 5,5. Arbitro: Damato di Barletta. Angoli: 6-1 per il Catania. Recupero: 0′ e 5′. Ammoniti: Izco e Toni per gioco scorretto, Alvarez proteste. Spettatori: 15.872 (paganti 5.410, abbonati 10.462), incasso 48.393 euro.

Fonte: Larepubblica.it

OknotizieFacebookTwitterSegnaloDeliciousDiggShare
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un commento

Spam Protection by WP-SpamFree

This movie requires Flash Player 9
This movie requires Flash Player 9

Archivio Mensile

Categorie