pubblicitŗ 333.10.77.384

Categoria | Sport

Aspettando il 6 giugno, i tifosi juventini di Carunchio si preparano alla finale di Berlino!!!

Redazione - Pubblicato il 27 maggio 2015

Ferventi sono i preparativi da parte dei tifosi juventini di Carunchio, per la partita della finale della Champions League che si disputerà a Berlino sabato 6 giugno tra la Juventus ed il Barcellona.

Oltre alla parte culinaria che prevede costatine,porchetta fornita dall’amico Nicola D’Addario, con la morte nel cuore di milanista , ravioli con la ricotta fresca fornita dal nostro amico Mario che ha gli ovini nella sua azienda agricola, spiedini, vino e birra a volont√† eccetera…la cosa pi√Ļ importante √® lo stato d’animo dei tifosi juventini che sebbene sopiti e calmi, non si √® mica caciaroni e casinisti come altri, si √® juventini e regali fino in fondo.

Nessuno pu√≤ dimenticare che stagione fantastica stiamo vivendo, dopo aver vinto il 33¬į scudetto (al lordo dei furti), dopo aver vinto la “decima” Coppa Italia ci avviciniamo alla finale di Berlino con la contezza e certezza che non ci pu√≤ fermare nessuno, tantomeno il Barcellona, fatto di vecchi arnesi che fanno i grandi con le piccole difese.

Abbiamo la migliore dirigenza d’Italia che parla italiano, legata alla famiglia Agnelli che comunque rappresenta una parte dell’Italia vincente e sicura che spopola anche all’estero( pensiamo alla Ferrari, alla Fiat che ha comprato la Chrisler, facendo la fusione in¬†Fiat Chrysler¬†Automobiles (FCA), azienda italo-statunitense di diritto olandese, creando il settimo gruppo automobilistico mondiale),pensiamo ad altre societ√† nelle quali non si dialoga tra massimi dirigenti.

Il nostro allenatore Allegri, accolto con diffidenza che √® svanita subitissimo,sebbene abbia un vizio d’origine, √® diventato sempre pi√Ļ affidabile, bravo e coscienzoso della forza e della qualit√† dei giocatori della rosa, che ha ereditato e rinforzato dopo la gestione Conte( non dimentichiamo quella frase da poveraccio e maleducato ” quelli della juventus sono come quelli che con 10 euro vogliono mangiare ai ristoranti da 100 euro” che cafone patentato!!!) , l’acquisto di Morata e il ritorno a casa di Matri stanno avendo sempre di pi√Ļ il loro peso, coniugata alla maestria dell’ apache Tevez, prossimo candidato al Pallone d’oro.

Il centrocampo con Vidal , il “ferrovecchio” Pirlo, l’ottimo Marchisio con Pereyra da riserva di lusso assicura quel filtro e quella forza motrice indispensabile per una squadra a tutta birra.

La difesa a tre con Bonucci,  quel montone di Chiellini e il granitico Barzagli coadiuvata dal motorino svizzero Lichsteiner ha sbaragliato ed eguagliato qualunque record come difesa che subisce meno gol in tutte le competizioni, ed è per Max Allegri una sicurezza.

In porta il nostro grande capitano Gigi Buffon, che oltre ad avere gusti sopraffini in altri campi, è il vero trascinatore e guardiano della porta juventina. Se vinceremo il titolo sarà suo merito e se parerà anche un rigore, a quel punto siamo pronti a fargli anche un monumento di marmo pregiato.

Agli sportivi italiani , li invitiamo a stare vicino a noi semanticamente , culturalmente, eticamente forse mai come ora, si potrebbe dire come diceva Giovanni Agnelli, “quando vince la Juventus vince l’Italia”.

Articolo firmato: Antonio Turdò, direttore editoriale del Vastese news

OknotizieFacebookTwitterSegnaloDeliciousDiggShare
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un commento

Spam Protection by WP-SpamFree

This movie requires Flash Player 9
This movie requires Flash Player 9

Archivio Mensile

Categorie