pubblicit 333.10.77.384

Categoria | Primo Piano

Turdò accusa: Quante bugie su fondi strutturali europei!!!

Redazione - Pubblicato il 14 agosto 2014

Il Presidente Turdò con il Sottosegretario agli Esteri Benedetto Della Vedova

Ma siete giornalisti,  scribacchini o servi???

In questi giorni persino su giornali autorevoli e nazionali sono state scritte e commentate le notizie inerente il rischio da parte dell’Italia di perdere i 40 miliardi di euro di Fondi Ue nel periodo che fa riferimento all’Agenda 2014-2020.

Nulla di più falso e spiego perché!

La procedura dell’Accordo di partenariato previsto nell’ambito della Politica di coesione per l’Italia nel periodo 2014-2020 non è stato né “respinto” né “congelato” ma è oggetto di continuo e produttivo processo di negoziato tra i servizi della Commissione e il governo italiano, come previsto dalle regole vigenti.

Le  procedure attuate sono state fin da ora rispettate sia dall’Italia che dagli altri Stati , come si può riscontrare nei primi 4 mesi dell’anno di inizio dell’Agenda , i governi nazionali  propongono un bozza di accordo quadro  e il Governo italiano lo ha formalizzato il 22 aprile 2014. Entro tre mesi la Commissione Europea aveva tempo per fare delle osservazioni o dei rilievi e infatti la suddetta agli inizi di Luglio ha notificato al governo Italiano le proprie osservazioni sulla bozza.

Queste tipologie di osservazioni in nessun caso possono essere trattate come delle eccezioni; la stessa procedura vale per tutti gli Stati membri. Infatti, i negoziati continuano con 15 Paesi i cui accordi di partenariato non sono ancora stati adottati e lo saranno nelle prossime settimane. Neppure il numero di osservazioni inviate all’Italia si discostano dalla media di osservazioni formulate ad altri Paesi. Vista la vastità di risorse (l’Italia ne sarà il secondo beneficiario dopo la Polonia) e il contributo cruciale all’investimento nelle regioni per promuovere crescita e occupazione, la Commissione ha a più riprese sottolineato il ruolo fondamentale dell’approccio strategico all’utilizzo dei fondi e la priorità della qualità sulla rapidità.

Forse mai come questa volta la Commissione chiede all’Italia pianificazione e programmazione concreta e reale, che forse sono quelle, le vere peculiarità, che ci sono sempre mancate e che hanno “dei colpevoli”, non annoverabili in questo governo ma sono figli di una stagione politica povera e clientelare.

Poi ci viene chiesto “come agli altri” una buona se non ottima capacità amministrativa, che è effettivamente un aspetto cruciale dei negoziati, e in questo l’Italia ha risposto positivamente a una serie di osservazioni della Commissione. Tra l’altro, le autorità che saranno coinvolte nella gestione dei programmi per il periodo 2014-2020 sono state invitate a redigere e presentare progetti, con chiaro impegno al massimo livello politico, per il rafforzamento delle loro amministrazioni e molte hanno già provveduto.

Infine, è importante sottolineare che non vi è alcun rischio di perdere 40 miliardi di euro. Questo importo rappresenta il contributo complessivo dei fondi UE ai programmi italiani per il periodo 2014-2020. Eventuali rischi di perdita potrebbero verificarsi non prima della fine del 2017, quando si applicherà per la prima volta la regola del disimpegno automatico ed è questa forse la vera novità che obbligherà gli Stati e le Regioni a muoversi con grande sollecitudine e qui si vedrà coloro che hanno saputo leggere e programmare una vera politica di coesione e di sviluppo territoriale.

IL resto sono e restano chiacchiere inutili, fuorvianti ed anche dannose che servono solo a generare sconforto e penalizzare anche i tanti che da questa programmazione si aspettano risposte vere!!!

 

Il Presidente Antonio Turdò ( candidato al Parlamento Europeo)

San Salvo, 14 agosto 2014

MOVIMENTO ITALIA UNITA-PARTITO DELL’AUTOMOBILISTA

SAN SALVO, VIA F. PARRI N.8.

Tel. 3331077384- email: comitatoprotrignina@virgilio.it

 

 

 

 

OknotizieFacebookTwitterSegnaloDeliciousDiggShare
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un commento

Spam Protection by WP-SpamFree

This movie requires Flash Player 9
This movie requires Flash Player 9

Archivio Mensile

Categorie