pubblicitŕ 333.10.77.384

Categoria | Primo Piano

Gli automobilisti italiani ricordano i morti del terremoto all’Aquila

Redazione - Pubblicato il 06 aprile 2014

Nella giornata di oggiGli automobilisti italiani ricordano i morti del terremoto all’Aquila
Nella giornata di oggi di cinque anni fa accadeva quel tremendo terremoto che ha portato morte e distruzione nella città dell’Aquila e degli altri paesi limitrofi.
Sono bastati venti secondi per cambiare una storia millenaria. La città dell’Aquila è irriconoscibile e l’Abruzzo ne esce sconvolto. Centinaia di vittime e circa 70 mila sfollati.
Non possiamo non ricordare i tanti giovani, ragazzi universitari che per l’amore per il sapere, per la costruzione delle basi del loro futuro hanno incontrato la morte.
Non possiamo dimenticare la tanta solidarietà “mondiale” che il nostro Abruzzo ha ricevuto, anche perché ovunque noi siamo stati apprezzati e rispettati come un popolo laborioso e serio.
Non dimenticheremo, chi, purtroppo sulla pelle della povera gente morta e ammazzata, non ha resistito a fare del terremoto uno show televisivo senza incidere e programmare cosa fare.
Non dimenticheremo chi nella notte del terremoto, con i morti ancora sepolti dalle macerie esprimevano sorrisi e fantasticavano lauti guadagna e affari truffaldeschi.
Non dimenticheremo chi ha progettato male senza rispettare le norme antisismiche procurando la morte di tanta gente.
Non dimenticheremo la Protezione Civile Abruzzese ed anche Italiana , che sono intervenuti, le forze della sicurezza, i vigili del fuoco e tutti quelli che si sono spesi vivamente e con impegno nei primi momenti…
Non dimenticheremo……..

San Salvo, 06 aprile 2014
Il Presidente Nazionale Antonio Turdò
Italia Unita – Partito dell’automobilista. Sede Nazionale: Via Flaubert n.22-00186 Roma(RM).Sede Legale: Via F.Parri,8-66050 San Salvo(CH) Tel. 3331077384-email: italia.unita@virgilio.it;
Siti:www.italiaunita.cc ; www.vastesenews.it; www.antonioturdo.it
PER I CONTATTI MAIL: financialturdo@virgilio.it

cinque anni fa, accadeva il terremoto che ha portato morti e distruzioni alla cittĂ  dell’Aquila e dei comuni del comprensorio.

In pochissimo tempo, circa venti secondi,  , 6 aprileOggi

OknotizieFacebookTwitterSegnaloDeliciousDiggShare
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un commento

Spam Protection by WP-SpamFree

This movie requires Flash Player 9
This movie requires Flash Player 9

Archivio Mensile

Categorie