pubblicit 333.10.77.384

Categoria | Politica

Turdò scrive a Chiodi e Frattura sulla questione bolli auto. La smettiamo di vessare la gente!!!

Redazione - Pubblicato il 07 marzo 2014

Lettera aperta a Chiodi e Frattura sulla vessazione infinita verso gli automobilisti.

Come denunciato la settimana scorsa siamo costretti a tornare e confermare quanto dichiarato in materia di tassazione dei bolli, cioè che la prescrizione è triennale  ai sensi e per gli effetti dall’art.3 del D.L.vo 2/1986 poi convertito nella legge 60  del 1986 , che rappresenta il termine massimo entro il quale si prescrive il diritto di riscossione delle somme dovute e quindi cade in prescrizione è fissato entro il  terzo anno successivo a quello in cui si sarebbe dovuto pagare.

Ad oggi dobbiamo segnalare che ci è arrivata una lettura forzata della norma da parte della Direzione Aci di Campobasso ed Isernia la quale smentisce categoricamente che le notifiche siano avvenute fuori termine essendo state postalizzate il 31.12.2013. Che significa postalizzate?. Ad una nostra verifica reale le postalizzazioni sono avvenute il 4 gennaio 2014 quindi fuori termine massimo dei 36 mesi.

Ma a maggior conforto la norma parla che il diritto del notificante, quindi la postalizzazione avvenuta nei termini e la notifica e consegna reale fuori dai termini,  vale per gli atti giudiziari a mezzo messo e con tutte le norme consequenziali alla notifica e non ad un semplice atto di accertamento recapitato a mezzo raccomandata ordinaria.

Quindi Cari Presidenti Chiodi e Frattura abbiate il coraggio di accettare le richieste di annullamento in autotutela, poiché non è il caso di adire in Commissione tributaria di I° grado , non essendo in dubbio l’obbligo del tributo e quindi mettiamo fine ad un’altra brutta pagina di vessazione contro i poveri cittadini.

Vogliamo precisare anche a coloro che ci hanno accusato che “noi ci dovremmo assumere l’onere e la responsabilità delle successive cartelle esattoriali…”  noi lo abbiamo sempre fatto e la tutela degli automobilisti è sempre stata improntata alla massima trasparenza e chiarezza fuggendo da inutili e cattivi populismi che tanto male hanno fatto e stanno facendo al nostro territorio, ma ciò non toglie l’obbligo morale, etico ed anche penale che incombe sui pubblici uffici nel rispettare la norma prima di tutti!

Il Presidente Antonio Turdò

San Salvo, 07 marzo  2014

Associazione Comitato PROTRIGNINA Abruzzo e Molise

Sede: Via F. Parri, n. 8-66050 San Salvo (CH)

Tel. 3331077384- e-mail: comitatoprotrignina@virgilio.it- financialturdo@virgilio.it

 

OknotizieFacebookTwitterSegnaloDeliciousDiggShare
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un commento

Spam Protection by WP-SpamFree

This movie requires Flash Player 9
This movie requires Flash Player 9

Archivio Mensile

Categorie