pubblicit 333.10.77.384

Categoria | Politica

Maggiani scrive una lettera aperta al presidente Matteo Renzi!!!

Redazione - Pubblicato il 02 settembre 2015

Stefano Maggiani

Caro Presidente Matteo Renzi,
voglio premettere che chi Le scrive ha una formazione ed ha avuto una appartenenza Democristiana, che oggi non ha alcuna tessera di Partito e che non ha alcun pregiudizio nei suoi confronti, anzi, considerato che anche Lei è un Democristiano, ripone speranze nel Suo operato.
Ebbene, questa mattina, con grande interesse ed attenzione, ho ascoltato il suo messaggio video nel quale ha rappresentato la ripresa economica ed il miglioramento delle condizioni sociali del Paese. Se questo è vero, bisogna dare atto che il duro lavoro di riforme sta dando i suoi frutti, seppure le sofferenze per la nostra popolazione, in ogni ambito e settore, restano ancora troppe. Non avendo elementi per smentire i suoi dati, ne prendo atto con molta speranza.
Però, l’intervista in cui mi è più piaciuto è quella che ha rilasciato ad una Radio Nazionale, sempre questa mattina… Lei ha dichiarato che “L’Italia è decisamente in ripresa… che gli Italiani devono appuntare sull’agenda la data del 16 dicembre 2015, perchè sarà l’ultima volta che pagheranno l’IMU e la TASI… che questa Europa, che ha lasciato sola l’Italia a gestire l’emergenza dell’immigrazione e degli sbarchi, senza essere capace di esprimere provvedimenti adeguati, non può e non deve permettersi di entrare nel merito dei conti del nostro Paese e non può permettersi di entrare nel merito delle nostre scelte economiche e fiscali…” Lei ha anche aggiunto che si augurava di aver compreso male le dichiarazioni pervenute da Bruxelles…
Caro Presidente, Lei, con questa intervista, ha espresso il pensiero di tutti gli Italiani (e anche di molti Suoi Colleghi del Centro Destra) che da anni chiedono allo Stato di alzare la testa nei confronti di uno strapotere Europeo/Tedesco che, strumentalmente ed egoisticamente, ha umiliato la nostra gente ed ha minato (obbligandoci ad assumere assurdi provvedimenti di ristrettezza) seriamente le basi economico sociali, nonchè il tessuto imprenditoriale ed industriale del nostro Paese.
Caro Presidente, a scanso di ogni equivoco, è bene che Lei sappia che il Suo è un compito davvero delicato perchè, al di là delle parole, il Popolo Italiano, come il Popolo di molti altri Paesi Europei stanno vivendo sofferenze e ristrettezze profondamente ingiuste, questo non significa che non debba rispettare regole più rigide e che non debba dimostrare maturità e coscienza.
Gli Italiani sono ormai distanti dalla politica che vivono passivamente attraverso la televisione o ancor peggio attraverso internet, senza più partecipare attivamente alla sua formazione con i dibattiti nelle segreterie comunali, provinciali e regionali (come avveniva un tempo).
Gli Italiani, a mio modesto parere, non ritrovano più nè i Partiti politici, nè i Leader, perchè il dopo prima Repubblica ha dilaniato un Sistema di selezione e rappresentanza che, seppur difettoso, garantiva il rispetto costituzionale della partecipazione del Popolo al Governo del Paese… non me ne voglia e lo sa bene anche Lei, oggi non è più così.
Personalmente, come cittadino, mi assumo la responsabilità di aver commesso e di commettere errori, come tutti noi, ma mi riconosco anche di aver tentato di dare un contributo al cambiamento del Paese.
Mi consenta di dirLe un’ultima cosa, ritengo che le Sue affermazioni di questa mattina siano corrette ma debbano essere sostenute davvero e con forza anche quando andrà a Bruxelles. Se vorrà, avrà un’intero Paese al suo fianco, ma sappia che dovrà avere coraggio e che non potrà tradirlo!
E’ mi convinzione che l’attuale architettura politica del Paese si modificherà e sarà necessaria la ricostruzione di una nuova grande casa dei dei Democratici, Liberali, Riformisti che deve prendere l’eredità della Democrazia Cristiana, migliorandone e innovandone il pensiero e l’azione, questo sarà il vero Partito degli Italiani.
Le auguro buon lavoro e, considerato che è il nostro Presidente del Consiglio, Le auguro di conseguire i migliori risultati per il Popolo che rappresenta.

Stefano Maggiani

articolo ripreso da facebook, dietro autorizzazione dell’autore.

02 settembre 2015

OknotizieFacebookTwitterSegnaloDeliciousDiggShare
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un commento

Spam Protection by WP-SpamFree

This movie requires Flash Player 9
This movie requires Flash Player 9

Archivio Mensile

Categorie