pubblicitŗ 333.10.77.384

Categoria | Politica

Finanziamento ai partiti, domani in Senato il decreto legge

Redazione - Pubblicato il 27 dicembre 2013

Arriva domani al Senato il decreto legge che riforma il finanziamento pubblico ai partiti. L’aula di palazzo Madama, √® convocata alle 11 per l’annuncio dell’arrivo del provvedimento, che sostituisce il disegno di legge gi√† approvato in prima lettura alla Camera. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo del Senato. Nel corso della seduta di domani sar√† data anche lettura della missiva che il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha inviato ai presidenti delle Camere per invocare maggior rigore nell’ammissibilit√† degli emendamenti ai decreti legge. L’aula sar√† convocata anche il 2 gennaio alle ore 16 per l’annuncio del decreto Milleproroghe varato oggi dal Consiglio dei ministri.

Nel corso della conferenza dei capigruppo “io e Zanda, che ha fatto un intervento di spessore, abbiamo sollecitato un’accelerazione del lavoro sulla riforma del regolamento del Senato”, ha riferito ai cronisti Enrico Buemi del gruppo Aut-Psi-Maie. In una nota, Buemi ha poi sottolineato come “il Gruppo socialista del Senato si √® per tempo posto il problema di un intervento sulle procedure di approvazione dei decreti legge, presentando in Senato gi√† da alcuni mesi la proposta di modifica del Regolamento n. 19, che non a caso si intitola alle ‘esigenze di governabilit√† del Paese’. In essa √® previsto un rafforzamento del vaglio di ammissibilit√† degli emendamenti ai decreti legge, visto che con gli strumenti attuali ben poco potevano fare le Presidenze”. Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto-Sel, ha osservato, parlando con i giornalisti, “che non √® sempre il senato nel mirino per questi emendamenti. Altre volte emendamenti dichiarati inammissibili a palazzo Madama sono stati ammessi alla Camera. E in ogni caso il difetto √® nel manico, perch√© i decreti nascono eterogenei e non di rado gli emendamenti presentati dalla maggioranza in realt√† si possono far risalire al Governo”.

Fonte: Sole24ore.it

OknotizieFacebookTwitterSegnaloDeliciousDiggShare
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un commento

Spam Protection by WP-SpamFree

This movie requires Flash Player 9
This movie requires Flash Player 9

Archivio Mensile

Categorie