pubblicitŕ 333.10.77.384

Categoria | Lavoro

Aereo algerino cade nel deserto del Mali. 116 vittime!

Redazione - Pubblicato il 24 luglio 2014

Aereo algerino cade nel deserto del Mali. Tragedia per il maltempo: in 116 a bordo

Persi i contatti con un aereo di linea, a bordo 110 passeggeri e sei membri dell’equipaggio. Numerosi francesi a bordo. Dovevano fare scalo ad Algeri per dirigersi verso altre destinazioni. Smentita la presenza della figlia di Raul Castro. Aereo in buone condizioni. Localizzati i resti del velivolo

Terza tragedia nei cieli in una settimana. Un volo della Air Algerie partito dal Burkina Faso e diretto ad Algeri, è precipitato in Mali. La compagnia aveva reso noto di aver perso i contatti con un suo volo di linea, 50 minuti dopo il decollo. A bordo 110 passeggeri e sei membri dell’equipaggio. Il velivolo appartiene alla compagnia spagnola Swiftair e opera per conto della compagnia algerina, i membri dell’equipaggio sono infatti di nazionalitĂ  spagnola.

LO SCHIANTO – Le forze francesi di stanza in Mali hanno individuato il relitto del volo AH5017 a metĂ  strada tra Gao e Kidal, in una zona desertica di accesso molto difficile’‘, si legge sul sito dell’aeroporto di Ouagadougou, in Burkina Faso. L’aereo aveva cambiato rotta per cattiva visibilitĂ  e per evitare una collisione. “L’aereo era sul nord del Mali, non lontano dalla frontiera algerina”, ha riferito una fonte alla France Press, “quando è stato chiesto all’equipaggio di deviare a causa di una cattiva visibilitĂ  e per evitare un rischio di collisione con un altro aereo che assicurava il collegamento Algeri-Bamako. Il segnale è stato perduto dopo il cambio di rotta”. Il presidente maliano Boubcar Keita, ha reso noto che la fusoliera e altri resti dell’aereo sono stati localizzati in un’area del nord del Mali tra le cittadine di Aguelhoc e Kidal.

NESSUNA PISTA ESCLUSA – Il ministro degli Esteri francese “non esclude nessuna ipotesi“, lasciando aperta la pista dell’abbattimento dell’areo. “Non possiamo, nè vogliamo escludere alcuna ipotesi prima di avere tutti gli elementi a nostra disposizione”, ha detto Fabius.

I PASSEGGERI – A bordo dell’aereo c’erano 116 persone: 110 passeggeri e sei membri dell’equipaggio tutti di origine spagnola. Tra i passeggeri ci sono 51 cittadini francesi, 27 burkinabĂ©, otto libanesi, sei algerini, cinque canadesi, quattro tedeschi, due lussemburghesi, uno svizzero, un belga, un egiziano, un ucraino, un nigeriano, un camerunense e un malese. Secondo quanto riferisce il quotidiano francese ‘Le Figarò’, tutti i passeggeri dell’aereo AH 5017 precipitato dovevano fare scalo ad Algeri per poi dirigersi verso altre destinazioni in Europa, Medio Oriente e Canada.

LA FIGLIA DI RAUL CASTRO NON ERA A BORDO – Era stata annunciata anche la presenza a bordo di Mariela Castro, figlia di Raul Castro e nipote del suo predecessore Fidel Castro. La notizia, subito dopo smentita, era stata diffusa sul sito ufficiale dell’aeroporto di Ouagadougou.  E’ stata lei stessa a dire di “essere viva” e a denunciare “lo show” mediatico della diffusione della sua morte. “Sono viva, felice ed in salute“, ha dichiarato alla tv Telesur dall’Avana.

AEREO IN BUONE CONDIZIONI – L’autoritĂ  per la sicurezza al volo francese ha smentito le voci negative sullo stato dell’MD-83 algerino precipitato. “Era stato controllato due o tre giorni fa ed era stato trovato in buone condizioni“, ha dichiarato Patrick Gandil, capo dell’aviazione civile di Parigi: “Era passato in Francia e fatto tappa a Marsiglia, due o tre giorni fa. Lo abbiamo esaminato non non abbiamo trovato quasi nulla. Era veramente in buone condizioni”.

PRIME TESTIMONIANZE – E intanto arrivano le prime testimonianze sull’ultima strage dei cieli. Un residente di un villaggio situato a circa 80 chilometri a sudest di Gossi, in Mali, ha visto stamattina presto un  aereo cadere a terra. Lo ha riferito il generale Gilbert Diendere, a capo del comitato di crisi creato dal governo del Burkina Faso dopo la scomparsa dai radar dell’aereo di Air AlgĂ©rie. “Crediamo – ha spiegato Diendere – che si tratti di una fonte affidabile perchĂ© corrisponde alle ultime immagini dai radar prima che l’aereo ha perso il contatto con i controllori di volo”. Per il presidente maliano Ibrahim Boubacar Keita, l’aereo è invece “stato avvistato tra Agueldhoc e Kidal”, vicino alla frontiera algerina, a circa 600 km da Gossi.

Fonte: Quotidiano nazionale.it

OknotizieFacebookTwitterSegnaloDeliciousDiggShare
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un commento

Spam Protection by WP-SpamFree

This movie requires Flash Player 9
This movie requires Flash Player 9

Archivio Mensile

Categorie