pubblicit 333.10.77.384

Categoria | Gossip

A Castiglione e signora i massaggi li paghiamo noi!!!

Redazione - Pubblicato il 26 gennaio 2014

Alfredo Castiglione

Rimborsopoli Abruzzo: anche Castiglione nel mirino

Rimborsopoli, Il Fatto pubblica nuovi dettagli: “Castiglione e quei massaggi per due a carico dei contribuenti”E’ ancora il Fatto quotidiano a rivelare oggi i particolari dell’inchiesta “Rimborsopoli” che ha portato a 25 avvisi di garanzia ad altrettanti consiglieri regionali abruzzesi.

Aragoste e massaggi per mogli e amanti”, è il titolo a pagina cinque dell’articolo dell’inviato Antonio Massari. Il giornalista riesce a sapere, e pubblicare, i dettagli delle contestazioni avanzate dai giudici all’assessore della Regione Abruzzo Alfredo Castiglione. In particolare, quelle relative ad una generica  “visita istituzionale” avvenuta un sabato 11 settembre (non viene specificato l’anno), quando l’Assessore avrebbe pernottato per una notte al Victoria Terme di Tivoli insieme ad un’altra persona, la compagna, che, secondo gli inquirenti, sarebbe stata occultata nelle richiesta di rimborso presentata agli uffici contabili della Regione. Costo totale: 515 euro.

Secondo Il Fatto, gli inquirenti sarebbero stati insospettiti che Castiglione, per recarsi in quella visita, avrebbe usato la sua macchina personale e che la missione fosse stata espletata nel corso di un week-end. Quindi avrebbero mandato i carabinieri a investigare proprio tra il personale dell’hotel Victoria Terme.

“Il gestore alza le braccia”, scrive Il Fatto, “e spiega che, considerando l’importo i due non si sono limitati a dormire. Hanno usato anche l’annesso centro benessere. E pure l’attrezzato centro estetico. Come dire: massaggi e impacchi e varie ed eventuali. La spa- stando agli atti in possesso de Il Fatto quotidiano- è stata gentilmente offerta dai contribuenti”.

Il Fatto pubblica anche i dubbi degli inquirenti su di una missione del Presidente Gianni Chiodi. Un pernottamento del 13 marzo 2010, nella stanza 114 dell’Hotel del Sole di Roma, quando il presidente della Regione, secondo la ricostruzione degli inquirenti basata solo su ricevute e fatture, avrebbe dormito in camera con una signora, più specificatamente una dipendete della Regione Abruzzo.

Sempre Il Fatto, rivela che gli inquirenti, nel passare al setaccio quattro anni di ricevute e rimborsi della Regione Abruzzo, abbiano riscontrato le presenze anomale di altre quattro donne nelle stanze di albergo di Assessori e consiglieri regionali. “Tre donne di Pescara: una giornalista, una grafica, un’avvocatessa. Una di Roma: professione commerciante.”

“Il Punto è- spiega Il Fatto- che, dagli atti, emerge che ben 17, tra assessori e consiglieri, hanno accollato alla comunità le spese di soggiorno per mogli e amiche”.

Fonte: Il fattoquotidiano.it

OknotizieFacebookTwitterSegnaloDeliciousDiggShare
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un commento

Spam Protection by WP-SpamFree

This movie requires Flash Player 9
This movie requires Flash Player 9

Archivio Mensile

Categorie