pubblicitŕ 333.10.77.384

Categoria | Esteri

Arriva Bulldog, il mandrillo del carcere di Baltimora

Redazione - Pubblicato il 05 febbraio 2014

Il detenuto che mette incinte quattro guardie carcerarie

 

Detenuto che mette incinte quattro guardie carcerarie

Questa storia è veramente incredibile: un detenuto americano, di nome Tavon White, il cui soprannome è “Bulldog”, ha messo incinte ben quattro guardie carcerarie

BALTIMORA (Maryland, USA) – Questa storia è veramente incredibile: un detenuto americano, di nome Tavon White, il cui soprannome è “Bulldog”, ha messo incinte ben quattro guardie carcerarie, e come se non bastasse si è servito di molte altre per gestire un vastissimo giro di droga e contrabbando direttamente dall’interno di una prigione negli Stati Uniti. Come avrà fatto?

Secondo quanto dichiarato dalle autorità federali, l’uomo, dal momento in cui ha messo piede nel carcere, nel 2009, avrebbe controllato l’intero carcere dove era detenuto da quando fu arrestato per tentato omicidio. Uno degli elementi grazie ai quali è stato scoperto è una telefonata ad un amico, al quale diceva che quella era “la sua prigione”, dalla quale “prendeva ogni decisione finale”.

Ma c’è un detto noto a tutti: chi si vanta si schianta. E così, White è stato incastrato dagli inquirenti, che hanno intercettato la telefonata ed avviato le indagini. L’uomo avrebbe lavorato con le guardie carcerarie corrotte riuscendo a gestire marijuana, pillole di prescrizione, cellulari e diversi altri oggetti all’interno del carcere.

White, ora è diventato padre di ben cinque figli, perché ha messo incinte quattro guardie, una delle quali ben due volte. Davvero assurdo!

 

OknotizieFacebookTwitterSegnaloDeliciousDiggShare
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un commento

Spam Protection by WP-SpamFree

This movie requires Flash Player 9
This movie requires Flash Player 9

Archivio Mensile

Categorie