pubblicit 333.10.77.384

Categoria | Economia

Il Consiglio dei Ministri manda via il Prefetto di Perugia e la nave di Schettino verrà smaltita a Genova

Redazione - Pubblicato il 30 giugno 2014

Il  Consiglio dei Ministri si è riunito oggi lunedì 30 giugno alle ore 19.25 a  Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi.  Segretario il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri,  Graziano Delrio.

***** Linee  guida riforma della giustizia   Il Ministro  della Giustizia, Andrea Orlando, ha presentato al Consiglio dei Ministri le  linee guida  della riforma della  giustizia, su cui ora si avvia una fase di consultazione che si concluderà il  31 agosto 2014.  Ecco i 12 punti su cui  verte la riforma:   1) Giustizia civile: riduzione dei tempi.  Un anno in primo grado   2) Giustizia civile: dimezzamento  dell’arretrato.   3) Corsia preferenziale per le imprese e  le famiglie   4) Csm: più carriera per merito e non  grazie alla ‘appartenenza’ 5) Csm: chi giudica non nomina, chi  nomina non giudica;   6) Responsabilità civile dei magistrati  sul modello europeo   7) Riforma del disciplinare delle  magistrature speciali (amministrativa e contabile);   8) Norme contro la criminalità economica  (falso in bilancio, autoriciclaggio);   9) Accelerazione del processo penale e  riforma della prescrizione;   10) Intercettazioni (diritto  all’informazione e tutela della privacy);   11) Informatizzazione integrale del  sistema giudiziario;   12)  Riqualificazione del personale amministrativo.   Come  per la riforma della  Pubblica  amministrazione sarà possibile partecipare alla consultazione scrivendo a rivoluzione@governo.it

***** Nuovo  commissario europeo per terminare il mandato   Il  Consiglio dei Ministri ha preso atto della proposta del Presidente Matteo Renzi  di indicare l’Ambasciatore FERDINANDO NELLI FEROCI come commissario  europeo in sostituzione di Antonio Tajani per la restante parte del mandato dell’attuale  Commissione. La decisione è stata comunicata dal Presidente al Presidente della  Commissione Europea, José Manuel Barroso.   *****

Conferimento  della cittadinanza italiana al professor Weiler   Il Consiglio dei  Ministri ha approvato, su proposta del Ministro dell’Interno, Angelino Alfano,  il conferimento della cittadinanza italiana per meriti speciali al professor Joseph  Halevi Hurwitz WEILER.  Eminente  giurista, ha stabilito con l’Italia solidi legami, nell’arco di un  quarantennio, acquisendo una profonda conoscenza della cultura e delle  tradizioni italiane ed attualmente ricopre la carica di Presidente  dell’Istituto Universitario Europeo di Firenze. Il conferimento della  cittadinanza è un atto simbolico che apre il semestre di presidenza italiana  del Consiglio dell’Unione europea.

*****

Rendiconto  generale dell’Amministrazione dello Stato per l’esercizio finanziario 2013 -  Disposizioni per l’assestamento del bilancio dello Stato e dei bilanci delle  Amministrazioni autonome per l’anno finanziario 2014 – disegni di legge

Il Consiglio dei  Ministri, su proposta del Ministro dell’economia e delle Finanze, Pietro Carlo  Padoan ha approvato il disegno di legge relativo al Rendiconto generale  dell’Amministrazione dello Stato per il 2013, parificato dalla Corte dei conti  il 26 giugno scorso, e il disegno di legge per l’assestamento del bilancio di  previsione dello Stato per l’anno 2014 la cui approvazione è annualmente  prevista per il 30 giugno di ogni anno.

Il Rendiconto 2013  registra i risultati conseguiti nel decorso esercizio e viene presentato nelle  sue componenti del Conto del bilancio e del Conto del patrimonio.   Il saldo netto da  finanziare per la competenza dell’anno, in termini di accertamenti e impegni,  al netto delle regolazioni contabili e debitorie, risulta negativo per 23.906  milioni di euro, derivante da entrate finali accertate per 528.324 milioni di  euro e da spese finali impegnate per 552.230 milioni di euro; il dato è  compreso entro  il limite massimo  stabilito dalla legge di stabilità per l’anno 2013. L’avanzo primario si cifra  in 57.963 milioni di euro.

Il disegno di legge  riguardante l’assestamento del bilancio di previsione per il 2014, riporta  l’impostazione approvata con legge n. 148 del 27 dicembre 2013 (legge di  bilancio 2014).   I dati del provvedimento, al  netto delle regolazioni contabili e debitorie, recepiscono, per le entrate, gli  effetti del quadro macroeconomico contenuto nel DEF. Esse, nel complesso,  registrano un decremento di circa 2 miliardi di euro già incluso nei  tendenziali di finanza pubblica.   Le spese, sempre al netto  delle regolazioni contabili e debitorie, evidenziano un decremento di circa 2,6  miliardi di euro. Nel bilancio assestato in termini di competenza, il saldo  netto da finanziare, tenuto conto anche delle variazioni di bilancio adottate  nel periodo gennaio-maggio 2014, si colloca intorno ai 41,6 miliardi di euro.   Restano complessivamente  neutrali gli effetti del provvedimento sull’indebitamento netto, atteso che  anche tali variazioni sono già scontate nei tendenziali, in quanto emanate in  attuazione di norme vigenti.

*****


Direttiva  europea sul diritto all’informazione nei procedimenti penali – decreto  legislativo   Il Consiglio dei  Ministri ha approvato in esame definitivo su proposta del Presidente, Matteo  Renzi, e del Ministro della Giustizia, Andrea Orlando, un decreto legislativo  per il recepimento della direttiva europea 2012/13/UE sul diritto all’informazione  nei procedimenti penali.   Il provvedimento intende  garantire il diritto costituzionale della persona accusata di un reato di  essere adeguatamente e tempestivamente informata dei diritti e delle facoltà  concesse dall’ordinamento processuale, al fine di comprendere appieno  l’addebito e di disporre del tempo e delle condizioni per preparare la sua  difesa. Il recepimento della direttiva rafforzerà la fiducia reciproca nei  sistemi di giustizia degli Stati membri dell’Unione.

***** Direttiva  europea sull’efficienza energetica – decreto legislativo   Il Consiglio dei Ministri ha  approvato in esame definitivo su proposta del Presidente, Matteo Renzi, e dei  Ministri dello Sviluppo economico, Federica Guidi, e dell’Ambiente e tutela del  territorio e del mare, Gian Luca Galletti, un decreto legislativo per il  recepimento della direttiva europea 2012/27/UE sull’efficienza energetica, che  modifica le direttive 2009/125/CE e 2010/30/UE e abroga le direttive 2004/8/CE  e 2006/32/CE.   Obiettivo del decreto è la  riduzione della dipendenza dell’Unione dalle importazioni di energia,  sfruttando lo strumento dell’efficientamento energetico e mettendo in atto  azioni volte a dare stimolo all’economia nell’attuale fase di crisi ed a  contrastare i cambiamenti climatici in atto. La transizione verso un’economia  più efficiente sotto il profilo energetico consentirà di accelerare la  diffusione di soluzioni tecnologiche innovative, accrescendo la competitività  dell’industria e contribuendo al rilancio della crescita economica ed alla  creazione di posti di lavoro di qualità elevata nei settori connessi. Si  prevedono, in particolare: una riduzione del 20% del consumo di energia  primaria dell’Unione entro il 2020, nonché ulteriori miglioramenti in materia  di efficienza energetica dopo il 2020, attraverso i seguenti strumenti:

  • elaborazione di programmi di interventi di medio-lungo  termine per la riqualificazione energetica degli edifici sia pubblici che  privati;
  • interventi annuali di riqualificazione energetica sugli  immobili della Pubblica Amministrazione, a partire dal 2014 fino al 2020;
  • obbligo per le grandi imprese e per le imprese ‘energivore’  di eseguire una diagnosi di efficienza energetica nei siti ubicati sul  territorio nazionale, da ripetersi ogni quattro anni;
  • obbligo per gli esercenti l’attività di misura di fornire  agli utenti contatori individuali che misurino con precisione il loro consumo  effettivo e forniscano informazioni sul tempo effettivo d’uso (‘contatori  intelligenti’);
  • elaborazione di un rapporto che miri ad individuare le  soluzioni più efficienti per soddisfare le esigenze di riscaldamento e  raffreddamento;
  • superamento della struttura della tariffa elettrica  progressiva rispetto ai consumi ed adeguamento delle componenti ai costi  dell’effettivo servizio;
  • programma triennale di formazione ed informazione volto a  promuovere l’uso efficiente dell’energia (contenente misure di  sensibilizzazione delle Pmi all’esecuzione di diagnosi energetiche e  all’utilizzo di strumenti incentivanti finalizzati all’installazione di  tecnologie efficienti, misure di stimolo di comportamenti che contribuiscano a  ridurre i consumi energetici dei dipendenti della pubblica amministrazione,  misure di sensibilizzazione dell’uso efficiente dell’energia domestica);
  • promozione dei contratti di prestazione energetica, e  introduzione di misure di semplificazione volte a promuovere l’efficienza  energetica;
  • istituzione di un Fondo nazionale per l’efficienza  energetica per la concessione di garanzie o l’erogazione di finanziamenti, a  favore di interventi coerenti con il raggiungimento degli obiettivi nazionali  di efficienza energetica.

*****

Ratifica  ed  esecuzione di atti internazionali -  disegni di legge   Il Consiglio  dei Ministri ha approvato, su proposta del Ministro degli Affari Esteri,  Federica Mogherini, tre disegni di legge di ratifica ed esecuzione dei seguenti  Atti internazionali:

  • Convenzione  internazionale per la protezione di tutte le persone dalle sparizioni forzate  adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 dicembre 2006;
  • Accordo fra il  Governo delle Repubblica italiana ed il Governo della Repubblica del Cile  sull’autorizzazione all’esercizio di attività lavorative dei familiari a carico  del personale diplomatico, consolare e tecnico-amministrativo delle missioni  diplomatiche e rappresentanze consolari, fatto a Roma il 13 dicembre 2013;
  • Protocolli n. 15  e n. 16 recanti emendamenti alla Convenzione per la salvaguardia dei diritti  dell’uomo e delle libertà fondamentali, fatti, rispettivamente, a Strasburgo il  24 giugno 2013 e il 2 ottobre 2013 (co-proponente il Ministro della Giustizia,  Andrea Orlando).

 

***** Accordo  tra Italia e Stati Uniti d’America finalizzato a migliorare la Compliance  fiscale internazionale e ad applicare la normativa FATCA – disegno di legge

 

Il Consiglio  dei Ministri ha approvato, su proposta dei ministri degli Affari Esteri,  Federica Mogherini, e dell’Economia e finanze, Pietro Carlo Padoan, un disegno di  legge di ratifica ed esecuzione dell’accordo tra il Governo della Repubblica  italiana e il Governo degli Stati Uniti d’America finalizzato a migliorare la  Compliance fiscale internazionale e ad applicare la normativa FATCA (Foreign  Account Tax Compliance Act) firmata a Roma il 10 gennaio 2014, nonché  disposizioni concernenti gli adempimenti delle istituzioni finanziarie italiane  ai fini dell’attuazione dello scambio automatico di informazioni derivanti dal  predetto accordo e da accordi tra l’Italia e altri Stati esteri.

L’accordo  consentirà di migliorare la tax compliance internazionale attraverso lo  scambio automatico di informazioni tra i due Paesi che avrà luogo su basi di  reciprocità. La cooperazione riguarderà i conti detenuti negli Stati Uniti da  soggetti residenti in Italia e quelli detenuti in Italia da cittadini e  residenti americani. Oggetto dello scambio di informazioni sono i dati  identificativi del   titolare del  conto, il numero di conto, l’istituzione finanziaria che effettua la  comunicazione, il saldo o il valore del conto. A partire dal 2015 si aggiungeranno  altre informazioni, tra cui l’importo totale lordo degli interessi o dei  dividendi.   Tra i  principali benefici per le istituzioni finanziarie italiane figurano:  l’esenzione dalla ritenuta del 30% sui pagamenti di fonte statunitense, la  rimozione dei principali ostacoli giuridici legati alla protezione dei dati, la  semplificazione e la minimizzazione degli oneri di adempimento che dovranno  interfacciarsi soltanto con l’amministrazione finanziaria nazionale e non con  l’amministrazione finanziaria statunitense.   L’accordo,  che viene ratificato con il ddl, è analogo nei contenuti agli accordi che gli  Usa hanno definito con Francia, Germania, Spagna, Regno Unito.

 

***** Scioglimento  del Consiglio comunale di Melito Porto Salvo (Reggio Calabria)   Su  proposta del Ministro dell’Interno Angelino Alfano, il Consiglio dei Ministri  ha deliberato la proroga dello scioglimento del Consiglio comunale di Melito  Porto Salvo (RC), al fine di perfezionare gli interventi di contrasto  all’infiltrazione e al condizionamento della criminalità organizzata locale.

***** Indizione  referendum consultivo nel Comune di Auronzo di Cadore   Il Consiglio dei  Ministri, a seguito dell’ordinanza del 10 giugno 2014 dell’Ufficio centrale per  il referendum presso la Corte di Cassazione, su proposta del Presidente del  Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, ha approvato un decreto presidenziale che  indice il referendum consultivo per il distacco del Comune di Auronzo di Cadore  (Belluno) dalla Regione Veneto e la sua aggregazione alla Regione Trentino-Alto  Adige/Sudtirol, a norma dall’articolo 132, secondo comma, della Costituzione.  Le operazioni di voto avranno luogo domenica 31 agosto 2014.

***** Stati  d’emergenza per eventi meteorologici, alluvionali e sismici   A seguito della  riassegnazione,  nell’esercizio finanziario 2014, della somma  di 100 milioni di euro al Fondo per le emergenze nazionali  (disposta dalla legge di conversione del  decreto legge n. 74 del  2014),  il Consiglio dei Ministri ha deliberato i  seguenti  stati d’emergenza:

  • Province  di Foggia, Lecce e Taranto – eventi meteorologici verificatisi tra il 19  novembre ed il 3 dicembre 2013;
  • Province  di Roma, Frosinone, Rieti e Viterbo – eventi meteorologici verificatisi nei  giorni dal 31 gennaio al 4 febbraio 2014;
  • Regione  Calabria – avversità atmosferiche verificatesi nei giorni 15 e 16 novembre, 18  e 19 novembre, 30 novembre e 1° dicembre 2013 e dal 1° al 3 febbraio 2014;
  • Regione  Umbria – eventi alluvionali e dissesti idrogeologici verificatisi nel periodo  da novembre 2013 a febbraio 2014;
  • Province  di Torino, Alessandria, Asti, Cuneo, Novara e Vercelli – eventi meteorologici  verificatisi nei giorni 25 e 26 dicembre 2013, dal 17 al 19 gennaio 2014 e nel  periodo dal 1° febbraio al 10 marzo 2014;
  • Province  di Bologna, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Reggio-Emilia e Rimini -  avversità atmosferiche verificatesi dall’ultima decade di dicembre 2013 al 31  marzo 2014;
  • Regione  Marche -  eventi meteorologici verificatisi  nei giorni dal 2 al 4 maggio 2014;
  • Province  di Lucca e Massa Carrara – ulteriore stanziamento per la realizzazione degli  interventi di recupero in conseguenza degli eventi sismici verificatisi il 21  giugno 2013.

*****

Relazione sulle linee  generali del provvedimento sulle missioni internazionali

Il ministro della Difesa,  Roberta Pinotti, ha presentato al Consiglio una comunicazione sulle linee  generali del provvedimento di legge di proroga delle missioni internazionali di  prossima presentazione.

***** Trasferimento  e smaltimento a Genova della nave Costa Concordia   Il Consiglio dei  Ministri ha approvato la delibera che sancisce l’approvazione del progetto di  rimozione del relitto della motonave Costa Concordia dall’isola del Giglio ed  il suo trasferimento presso il porto di Genova.   La decisione ha reso  necessario il pronunciamento del Consiglio dei Ministri poiché nella conferenza  di servizi  appositamente convocata l’ accordo è stato votato a larga  maggioranza, ma non all’unanimità.   Il Consiglio  ha approvato  il progetto per il trasferimento e lo smaltimento del relitto della nave Costa  Concordia, proposto dalla Costa Crociere SpA con le prescrizioni assunte dalla  stessa Conferenza dei servizi, allo scopo di allontanare il relitto dall’Isola  del Giglio  entro il mese di luglio e di  avviare lo smantellamento del relitto nel più breve tempo possibile,.   La  delibera consente di arrivare ad un determinante passaggio della complessa  procedura che ha visto impegnata la Protezione civile a seguito del naufragio  avvenuto nel gennaio del 2012.   ***** Movimento dei Prefetti
Su proposta del Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, il prefetto Antonio  Reppucci, cessa dall’incarico di Prefetto di Perugia ed è collocato a disposizione.

Nomine   Il  Consiglio dei Ministri ha deliberato:

  • su proposta del Ministro della Semplificazione  e  per la Pubblica Amministrazione, Maria  Anna Madia, la conferma dell’avvio della procedura per la nomina a componenti  dell’Autorità nazionale anticorruzione di Francesco MERLONI e di Nicoletta  PARISI, al fine di acquisire un nuovo parere della Commissione affari  costituzionali della Camera dei deputati;
  • su proposta del Ministro della Difesa, Roberta  Pinotti:
    • la promozione a generale di Corpo d’armata del  generale di divisione dell’Arma dei carabinieri Antonio RICCIARDI;
    • la  promozione a generale di Corpo d’armata dei generali di divisione delle Armi di  fanteria, cavalleria, artiglieria, genio, trasmissioni dell’Esercito di Paolo  RUGGIERO, Paolo SERRA, Claudio MORA,Vincenzo SANTO;
    • la  promozione a generale ispettore capo del generale ispettore del Corpo del genio  aeronautico Francesco LANGELLA;
    • la  nomina dell’ammiraglio di squadra Giuseppe LERTORA a Presidente della  Lega navale italiana, a seguito del parere favorevole espresso dalle commissioni  parlamentari competenti;
  • su proposta del Ministro dell’Economia e delle  finanze, la promozione a generale di corpo d’armata del generale di divisione  del ruolo normale della Guardia di finanza Filippo RITONDALE.

***** Leggi regionali

Su proposta del Ministro  per gli Affari regionali e le autonomie, Maria Carmela Lanzetta, il Consiglio  dei Ministri ha esaminato diciannove leggi regionali e delle Province autonome.

Per le seguenti leggi  regionali e delle Province autonome, è stata deliberata l’impugnativa:

1)  Legge Regione Calabria recante Modifiche ed integrazione alla legge  regionale 19 ottobre 2004, n. 25 (Statuto della Regione Calabria) in quanto  contenente disposizioni in contrasto con l’art. 122, primo comma e 67 della  Costituzione;   2)  Legge Regione Abruzzo n. 24 del 28/04/2014 Legge  quadro in materia di valorizzazione delle aree agricole e di contenimento del  consumo del suolo in quanto contenente disposizioni in contrasto con  dell’art. 86, terzo comma, dello Statuto regionale in relazione all’art. 123  della Costituzione e con l’art. 117, secondo comma, lett. l), della  Costituzione;   3) Legge  Regione Abruzzo n. 25 del 28/04/2014 Integrazione  alla L.R. 21 luglio 1999, n. 44 recante “Norme per il riordino degli Enti  di edilizia residenziale pubblica” e modifiche alla L.R. 25 ottobre 1996,  n. 96 recante “Norme per l’assegnazione e la gestione degli alloggi di  edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi  canoni di locazione” in  quanto contenente disposizioni in contrasto con dell’art. 86, terzo comma,  dello Statuto regionale in relazione all’art. 123 della Costituzione e con  l’art. 117, secondo comma, lett. m), della Costituzione;   4)  Legge Regione Abruzzo n. 26 del 28/04/2014 Disposizioni  regionali per il coordinamento della pianificazione paesaggistica con gli altri  strumenti di pianificazione in quanto contenente disposizioni in  contrasto con dell’art. 86, terzo comma, dello Statuto regionale in relazione  all’art. 123 della Costituzione e con l’art. 117, secondo comma, lett. s),  della Costituzione.

Per le seguenti leggi  regionali e delle province Autonome, è stata deliberata la non impugnativa:   1) Legge Regione Sardegna Ineleggibilità ed incompatibilità con la carica di consigliere regionale:  interpretazione autentica dell’articolo 22, comma 2, della legge regionale                     statutaria  n. 1 del 2013.   2) Legge Regione Liguria  n. 9 del 05/05/2014 Modifiche alla legge regionale 25 marzo 2013, n. 8  (Istituzione, organizzazione e funzionamento del Comitato regionale per le  Comunicazioni (Co.re.Com.).   3) Legge Regione Liguria  n. 10 del 05/05/2014 Modifiche alla legge regionale 17 agosto 2006, n. 25  (Disposizioni sull’autonomia del Consiglio regionale – Assemblea Legislativa  della Liguria) e norma di interpretazione autentica.   4) Legge Regione Toscana  n. 23 del 06/05/2014 Modifiche alla legge regionale 2 agosto 2013, n. 46  (Dibattito pubblico regionale e promozione della partecipazione alla  elaborazione delle politiche regionali e locali)   5) Legge Regione Marche  n. 7 del 22/04/2014 Norme sulle misure di prevenzione e protezione dai  rischi di caduta dall’alto da predisporre negli edifici per l’esecuzione dei  lavori di manutenzione sulle coperture in condizioni di sicurezza.   6) Legge Regione Marche  n. 8 del 22/04/2014 Modifiche alla legge regionale 3 dicembre 2012, n. 40:  “Istituzione del Collegio dei Revisori dei Conti della Regione Marche.   7) Legge Regione Abruzzo  n. 27 del 28/04/2014 Abrogazione della lettera s), del comma 2, dell’art.  89, della L.R. 4 gennaio 2014, n. 3 (Legge organica in materia di tutela e  valorizzazione delle  foreste, dei pascoli e del patrimonio arboreo della Regione).   8) Legge Regione Abruzzo  n. 28 del 28/04/2014 Modifiche alla legge regionale del 4 gennaio 2014, n. 5  (Interventi regionali per la promozione delle attività di cooperazione allo  sviluppo e partenariato internazionale).   9) Legge Regione Abruzzo  n. 29 del 29/04/2014 Modifica alla L.R. 13 gennaio 2014, n. 8 (Bilancio di  previsione per l’esercizio finanziario 2014 – Bilancio Pluriennale).   10) Legge Regione Abruzzo  n. 30 del 29/04/2014 Integrazione alla L.R. 13 gennaio 2014, n. 8 (Bilancio  di previsione per l’esercizio finanziario 2014 – Bilancio Pluriennale 2014 –  2016).   11) Legge Regione Abruzzo  n. 31del 29/04/2013 Modifiche all’art. 29 della L.R. 13 gennaio2014, n. 8  (Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2014 – Bilancio Pluriennale  2014 – 2016).   12) Legge Regione Emilia  Romagna n. 3 del 12/05/2014 Disposizioni per la promozione della legalità e  della responsabilità sociale nei settori dell’autotrasporto, del facchinaggio,  della movimentazione merci e dei servizi complementari.   13) Legge Regione Emilia  Romagna n. 4 del12/05/2014 Modifiche alla legge regionale 13 novembre 2001,  n. 35 (partecipazione della regione Emilia-Romagna alla costituzione della  fondazione scuola di pace).   14) Legge Regione Toscana  n. 24 dell’8/05/2014 Modifiche alla legge regionale 28 dicembre 2005, n. 73  (Norme per la promozione e lo sviluppo del sistema cooperativo della Toscana).   15) Legge Regione Marche  n. 9 del 6/05/2014 Modifiche alla legge regionale 11 luglio 2006, n. 9  “Testo unico delle norme regionali in materia di turismo” e alla legge  regionale 23 febbraio 2005, n. 6 “Legge forestale regionale”.

 

***** Il Consiglio dei Ministri è terminato alle ore  20.30

OknotizieFacebookTwitterSegnaloDeliciousDiggShare
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un commento

Spam Protection by WP-SpamFree

This movie requires Flash Player 9
This movie requires Flash Player 9

Archivio Mensile

Categorie