pubblicit 333.10.77.384

Categoria | Pro-Trignina

Turdò afferma: De Fanis ? Una vergogna del comprensorio sangro-vastese

Redazione - Pubblicato il 19 dicembre 2013

De Fanis con Chiodi,un altro pezzo della giunta regionale finito agli arresti,dopo la Stati e altri

Contratto sessuale con l’assessore regionale

 

Documenti imbarazzanti trovati in casa della segretaria di De Fanis

Un contratto ‘sessuale’ negli uffici della Regione Abruzzo. E’ la notizia battuta dall’Adnkronos. A redigerlo, secondo quanto riporta ‘la Repubblica’, sarebbe stato l’ex assessore regionale alla Cultura, Luigi De Fanis, attualmente agli arresti per un presunto giro di tangenti.

“In quel contratto – scrive ‘la Repubblica’  – il politico del Pdl, 53 anni, medico eletto alla Regione, pretendeva sesso dalla sua segretaria”. “La donna doveva ‘stare insieme’ all’assessore, e’ scritto testualmente nel documento almeno quattro volte in un mese. Per fare ‘l’amore’”.

“Tutto avveniva in cambio di denaro: trentaseimila euro annui”, prosegue il quotidiano. Un mese fa gli agenti della polizia giudiziaria della Procura di Pescara hanno trovato il documento, seppur strappato in mille pezzi, in casa della segretaria, dove gli investigatori si erano recati per notificare alla donna un ordine d’arresto con l’accusa di essere complice dell’assessore nel chiedere tangenti ai piccoli operatori culturali. Ci sono poi volute alcune settimane per rimettere insieme i pezzi e valutare con attenzione il contenuto. La conferma e’ poi arrivata, pochi giorni fa, dalla stessa segretaria, durante il suo ultimo interrogatorio.

E l’Agi scrive:

La segretaria di De Fanis, la Zingariello, quella che gli piace fare i " contratti"......

Emergono nuovi dettagli sul rapporto tra l’ex assessore regionale alla Cultura in Abruzzo, Luigi De Fanis, e la sua segretaria, coinvolti nell’inchiesta denominata “Il Vate” che il 12 novembre ha portato all’esecuzione di quattro misure cautelari, due ai domiciliari e due agli obblighi di dimora, che hanno interessato proprio De Fanis, la segretaria e due dipendenti della Regione Abruzzo. Tra i documenti finiti all’attenzione degli inquirenti un contratto sessuale tra l’ex assessore e la sua segretaria, un accordo cioe’ tra le parti, che  revedeva rapporti sessuali in cambio di denaro. Il documento sarebbe finito nelle mani degli investigatori durante una perquisizione a casa della donna. I reati contestati nell’ambito di questa inchiesta (pm Giuseppe Bellelli, gip Maria Carla Sacco) sono concussione, truffa aggravata e peculato. Nel mirino della Procura le modalita’ di erogazione dei contributi in base alla legge regionale 43/73 che disciplina organizzazione, adesione e partecipazione a convegni e altre manifestazioni culturali. Le indagini, portate avanti dal Corpo forestale dello Stato, sono cominciate dopo la denuncia di un imprenditore della provincia di Chieti che avrebbe ricevuto richieste di denaro dall’assessore in cambio delle erogazione di fondi per eventi celebrativi nel 150esimo anniversario della nascita di Gabriele d’Annunzio. De Fanis si e’ dimesso dopo l’arresto.

Il link dell’articolo di Repubblica.

http://www.repubblica.it/cronaca/2013/12/19/news/farai_sesso_con_me_una_volta_a_settimana_il_contratto_shock_tra_assessore_e_segretaria-73991516/

OknotizieFacebookTwitterSegnaloDeliciousDiggShare
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un commento

Spam Protection by WP-SpamFree

This movie requires Flash Player 9
This movie requires Flash Player 9

Archivio Mensile

Categorie