pubblicit 333.10.77.384

Categoria | Pro-Trignina

Per Italia Unita è ora di dire basta ai ladri e farabutti in Regione Abruzzo!!!

Redazione - Pubblicato il 09 marzo 2014

Da Atessa partirà la riscossa civica degli abruzzesi.Italia Unita è tra i fondatori!!!

Si è svolto venerdì scorso 7 marzo,  presso il locale Sikomoro di Atessa un incontro del ” Movimento per Atessa Unita” al quale ha partecipato anche il movimento degli automobilisti Italia Unita. In questa riunione guidata da Giulio Borrelli si sono analizzati diversi punti di carattere locale, l’immobilismo della giunta Cicchini, la mancanza di programmazione nel territorio sia vastese che sangrino per quanto riguarda la sanità ed i servi dei trasporti locali. La viabilità in alcuni casi ridotta a macerie e mulattiere.

Il Presidente Antonio Turdò

Al secondo punto dell’ordine del giorno il Movimento per Atessa Unita ha approvato su proposta del Borrelli l’adesione ad un patto federativo con Italia Unita , con Scelta Civica e Abruzzo Democratico ed altri soggetti civici finalizzata alla rappresentanza alle prossime elezioni regionali in Abruzzo,presumibilmente si chiamerà Abruzzo Civico.

La proposta articolata su alcuni punti fermi come  la nostra contrarietà al populismo morbido e ininfluente ed a quello demagocico e fannullone, noi vogliamo un populismo serio e concreto.

Giulio Borrelli

L’ambizioso progetto ha come suo  obiettivo è quello di coalizzare tutte le realtà civiche , tematiche e territoriali per ridare la dignità alla nostra regione dopo gli scandali degli ultimi anni, cominciando da quello Del Turco per passare a De Fanis e finire al rimborsopoli ed all’uomo della camera 144 , cioè Gianni Chiodi, alleandosi con la coalizione di centrosinistra.

Non vogliamo più ladri e farabutti a rappresentarci!!!

Italia Unita, che ha preso già la sua decisione, attraverso il Presidente Nazionale Antonio Turdò ha dato la sua adesione, specificando che l’Abruzzo meridionale non può morire per colpa della scelleratezza e della dabbedaggine dei nostri governanti.

Noi abbiamo delle priorità che è la salvaguardia della viabilità del comprensorio vastese, a cominciare dalla strada Castiglione Messer Marino -Montazzoli, la strada Torrebruna -Castiglione Messer Marino ed una vera sistemazione della vecchia provinciale nel tratto Palmoli- Carunchio, nella parte del girone di Palmoli, dove  è ormai matura l’idea di cambiare il percorso. Vogliamo che finisca questo stillicidio delle emergenze sanitarie , con chiusure delle guardie mediche, dei servizi pediatrici e della cancellazione delle corse dei trasporti.

Nessuna azione di prevenzione dei ginghiali che stanno distruggendo le colture agricole e soprattutto dobbiamo recuperare la indennnità compensativa per gli imprenditori agricoli nei comuni montani e mettere in azione una vera fiscalità di vantaggio per coloro che abitano in tutti i comuni montani con altitudine superiore a 500 metri.

Il Presidente era accompagnato da amici di Gissi, di San Salvo, di Castiglione Messer Marino, di Lanciano, di Cupello, di Tornareccio e di Pizzoferrato , persone di valore  che hanno avuto anche esperienze amministrative e che faranno parte della nucleo tematico della candidatura del Presidente Turdò.

Il movimento nella giornata di martedì comunicherà che aderirà alla proposta di fare le primarie nel comprensorio vastese, nel  quale sarà presente, insieme ai movimenti tematici e territoriali oltre che ai partiti.

Redazione

OknotizieFacebookTwitterSegnaloDeliciousDiggShare
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un commento

Spam Protection by WP-SpamFree

This movie requires Flash Player 9
This movie requires Flash Player 9

Archivio Mensile

Categorie