pubblicitŕ 333.10.77.384

Categoria | Auto

Clamoroso al maxiprocesso autovelox, il Pubblico Ministero chiede l’assoluzione di tutti gli imputati e per tutti i reati!!!

Redazione - Pubblicato il 09 maggio 2015

Gli avvocati di parte civile nel maxiprocesso: Da sinistra nella foto: Umberto Iannuzzo, il Presidente Antonio Turdò,Michele Iadisernia,Pasquale Lollino,Isabella Mugoni, Adele Bonifacio (dietro),Maria Antonietta Mariani,Eugenio Caposella,Alessandra Di Iorio, Francesco Di Giovanni e Andrea Di Santo.

Nella giornata di oggi 7 maggio 2015, con inizio alle ore 10,00 si è tenuta l’udienza di discussione relativa al maxiprocesso “HIGH SPEED”

 

Incredibile è stata la requisitoria del Pubblico Ministero Ciani che alla fine ha chiesto l’assoluzione degli imputati.

La prima a prendere la parola tra gli avvocati di parte civile è stata l’avvocato Isabella Mugoni la quale ha ricostruito, con l’ausilio delle intercettazioni telefoniche e delle testimonianze rese in dibattimento dai testimoni della procura, il modus operandi degli imputati, a suo dire “finalizzato con artificio e raggiro a truffare gli automobilisti”.

D’impatto l’intervento dell’Avvocato Eugenio Caposella che ha così esordito” sentendo la requisitoria del PM ho pensato di aver sbagliato aula”

L’avvocato Andrea Di Santo ha terminato la sua requisitoria con una personale considerazione che, seppur colorita deve far riflettere:“ adesso mi spiego perché in Italia molti credevano che Ruby rubacuori era considerata la nipote di Mubarak!”.

Folta la rappresentanza dei legali delle parti civili, tra cui Isabella Mugoni, Alessandra Di Iorio, Pasquale Lollino, Tonino Ferri, Michele D’Isernia, Maria Antonietta Mariani, Adele Bonifacio, Francesco Di Giovanni, Andrea Di Santo, Umberto Iannuzzo, Luigi Morgillo, Nicoletta Squadrone.

Conclusi gli interventi di tutti i legali delle parti civili, il Collegio, composto dal presidente dott. Italo Radoccia e dai giudici a latere, dott. Pasquale Fabrizio e dott.ssa Michelina Iannetta, ha dato la parola ai difensori degli imputati.

La causa è stata rinviata al 28 maggio 2015 con inizio alle ore 9,30 per le arringhe finali degli avvocati della difesa e poi per la camera di consiglio da cui scaturirà la sentenza.

“Il Presidente è sconfortato e deluso dalla richiesta del Pubblico Ministero, mi auguro che la sentenza possa rendere giustizia a tutte quelle persone oggi costituite parti civili”

San Salvo, 07 maggio  2015

Il Presidente                                                        Antonio Turdò

 

Associazione Comitato PROTRIGNINA Abruzzo e Molise

Sede: Via F. Parri, n. 8-66050 San Salvo (CH)

Tel. 3331077384- e-mail: comitatoprotrignina@virgilio.it-

Sito: www.vastesenews.it

Post Scriptum

Questa e-mail ti e’ stata inviata da  ASSOCIAZIONE COMITATO PROTRIGNINA ABRUZZO E MOLISE quale titolare del trattamento.

ASSOCIAZIONE COMITATO PROTRIGNINA ABRUZZO E MOLISE non e’ responsabile dei contenuti di terzi presenti in questa e-mail.

Non rispondere direttamente.
Se non desideri piu’ ricevere da parte di ASSOCIAZIONE COMITATO PROTRIGNINA ABRUZZO E MOLISE  comunicazioni promozionali  sociali e/o informative relative alle proprie attivitĂ  comunica la tua intenzione

OknotizieFacebookTwitterSegnaloDeliciousDiggShare
Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un commento

Spam Protection by WP-SpamFree

This movie requires Flash Player 9
This movie requires Flash Player 9

Archivio Mensile

Categorie